Uncategorized

Mi dimetto da segretario di SI. Serve discussione e riflessione seria ed ampia. Ma non è il tempo di tornare a casa o di lasciare l’impegno

Ho rassegnato le dimissioni da segretario nazionale di Sinistra Italiana.  La campagna elettorale delle elezioni europee de La Sinistra ha prodotto un contributo di idee interessante e profondo. Ha avuto il merito di porre con forza alcuni temi su scala europea: la ridistribuzione della ricchezza, la lotta per l’uguaglianza, i diritti.  Dalla campagna elettorale è emersa anche con forza, dal basso, a volte il dispiacere, a volte il fastidio per la frammentazione delle proposte di Sinistra. E questo è un tema vero. Entro la pausa estiva verrà convocata l’assemblea nazionale del partito per avviare la fase congressuale. A Claudio Grassi, presidente di SI, il compito di istruire questo percorso.

È una frammentazione a volte davvero inspiegabile e prima delle elezioni europee abbiamo provato con ogni sforzo ad aggregare una proposta unitaria che si riconoscesse nella cultura della sinistra ed ecologista europea.  Rimane lì il tema, sul campo.  E io voglio continuare a dare sul campo il mio contributo per la riunificazione delle proposte, che abbiano connotati di chiarezza, radicalità e credibilità. E il mio primo contributo è rassegnare le dimissioni da segretario del partito. Spero che sia utile a stimolare una riflessione collettiva, seria, senza sconti, che non pensi di trovare scorciatoie di nessun tipo.

Non è tempo di tornare a casa. Non è tempo di lasciare l’impegno. Non è tempo di rinchiudersi.  Io ci sono, con determinazione e forza.  Nei dibattiti, nelle lotte, nei presidi. Nulla è immutabile. Bisogna avere spirito, costanza e determinazione. Qualità che ho trovato nei compagni e nelle compagne che in questi mesi hanno lavorato e ci hanno aiutato. Andiamo avanti.

Uncategorized

La decisione del Mibac su revoca concessione Certosa di Trisulti a Bannon è vittoria della legalità

L’avvio dell’iter di revoca della concessione dell’abbazia di Trisulti alla fondazione di Steve Bannon è una bellissima notizia.
È una vittoria della legalità, del buonsenso e delle popolazioni di quel territorio che si erano viste scippate un bene comune di cosi inestimabile importanza e bellezza.

Ed è una vittoria di quei comitati locali che non si sono arresi e hanno lottato per un anno e mezzo. Noi che siamo stati fra i primi ad averli sostenuti, siamo fieri ed orgogliosi di questa battaglia.
Rimane solo l’amarezza per il fatto che se anche altri ci avessero creduto prima, non si sarebbe perso così tanto tempo e l’Abbazia non si troverebbe nelle condizioni precarie in cui oggi si trova.
Ora l’urgenza è salvare questo patrimonio inestimabile, recuperare il tempo perduto e rendere a quelle popolazioni e a quel territorio la Certosa di Trisulti.

Uncategorized

Ogni eurodeputato eletto a sinistra è un eurodeputato tolto alla destra

Ultimo giorno di campagna elettorale. Prima della chiusura a Roma ho partecipato al video forum di Repubblica.it. Se volete potete riascoltare cosa ho detto.

Europa, governo, sinistra: videoforum con Nicola Fratoianni

Elezioni europee, governo bloccato, futuro della sinistra. Il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni ospite del videoforum di Repubblica TV. In studio Stefano Cappellini

Posted by la Repubblica on Friday, 24 May 2019

Uncategorized

Per battere la destra è necessario il coraggio di proposte che abbiano in chiaro segno di alternativa

Fratoianni da Mentana

Per chi se lo fosse perso, qui c'è la mia intervista di ieri sera a Bersaglio Mobile di Enrico Mentana.Ringrazio tutti per i tanti messaggi ricevuti.Non fermiamoci in queste ultime ore, il risultato è alla portata.

Posted by Nicola Fratoianni on Wednesday, 22 May 2019

Per chi se lo fosse perso, qui c’è la mia intervista di ieri sera a Bersaglio Mobile di Enrico Mentana.

Uncategorized

Oggi al video forum del Corriere.it ho spiegato come è possibile dare una pensione ai precari

State con 1 milione di giovani precari o con i 49 più ricchi?
In Italia c’è una enorme questione generazionale. Milioni di giovani costretti alla precarietà che difficilmente avranno una pensione dignitosa. Abbiamo una proposta semplice per coprire i buchi contributivi di 1 milione di giovani, prelevando un modesto contributo dalle 49 persone più ricche in Italia. Voi con chi state? Ne ho parlato oggi al video forum al Corriere.tv

 

L’integrale del videoforum

Uncategorized

Governo bloccato da liti e da teatrino Lega-M5S

Oggi a Rai Studio 24 dove ha detto che il M5S e Lega stiano facendo teatro per mobilitare i rispettivi elettorati e occupare gli spazi del dibattito elettorale. Insomma un governo bloccato e che non dà risposte al Paese.

Vedo che Di Maio fa la sinistra ma fa la sinistra ad intermittenza, ma in realtà non ha una posizione precisa, vuole solo occupare uno spazio elettorale trasversale.