interviste

La regolarizzazione degli immigrati sarebbe una strada di buonsenso

Il lavoro nei campi è largamente occupato da lavoratori extracomunitari spessissimo irregolari e sottopagati. Di fronte alla paura del virus, chi va a lavorare deve essere messo nelle condizioni di sicurezza. Serve un’emersione dall’area grigia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *