Uncategorized

Un messaggio sulla salute di circa 2 milioni di persone in Italia

 

Oggi è la giornata mondiale della fibromialgia. Una patologia subdola, invalidante. Un problema di cui ho conoscenza diretta perché ne soffre una cara amica. L’Italia non riconosce la fibromialgia nei Livelli Essenziali di Assistenza, il che vuol dire che chi ne soffre è costretto a pagarsi diagnosi e cure. Un’ingiustizia.
Oggi è il giorno giusto per confermare il nostro impegno a fianco delle persone colpite, dei loro parenti e del Comitato Fibromialgici Uniti.
Continueremo a batterci in Parlamento affinché sia approvata al più presto la Proposta di Legge per riconoscere, anche in Italia, questa malattia invalidante, per il suo inserimento nei Livelli Essenziali di Assistenza.
Ce la faremo, ne sono certo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *