Uncategorized

Il “regalo” di Capodanno: il Ministero di Di Maio dà l’ok a ricerche petrolio nello Ionio

Il 31 dicembre il Ministero allo Sviluppo Economico di Luigi Di Maio concede al colosso Global Med tre nuovi permessi per ricerca di petrolio nel Mare Jonio (fra Basilicata, Puglia, Calabria, come si vede dalla foto).
Mentre il ministro era sulla pista da sci, in Trentino, si è compiuto l’ennesimo scempio ambientale. Un voltafaccia che ha dell’incredibile, soprattutto considerando che da tempo il Coordinamento Nazionale No Triv aveva chiesto l’attenzione del governo sul tema. Altro che cambiamento…
C’è chi nel Mediterraneo non può muoversi e chi invece può fare il cavolo che gli pare.
È la fotografia delle disuguaglianze nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *